Sequestro server del comune di Amatrice

In corso vertice ad Ascoli fra pm e investigato

(ANSA) - RIETI, 31 AGO - La procura di Rieti, nell'ambito dell'inchiesta sul sisma che lo scorso 24 agosto ha devastato i comuni di Amatrice e Accumoli, ha disposto il sequestro del server del Comune di Amatrice insieme a tutta la documentazione disponibile nell'archivio e negli uffici tecnici dello stesso municipio. Al momento il sistema informatico di cui era dotato il Comune è sotto le macerie, così come tutta la documentazione amministrativa e tecnica che gli inquirenti puntano ad acquisire nell'ambito dell'inchiesta coordinata dal procuratore capo Giuseppe Saieva. Nelle prossime ore la procura reatina potrebbe incaricare i vigili del fuoco di avviare le ricerche tra le macerie del municipio, già sotto sequestro e piantonate giorno e notte. Intanto è in corso ad Ascoli Piceno una riunione presso la procura della Repubblica per fare il punto sulle indagini sui danni del sisma ad Arquata, Pescara del Tronto e nelle frazioni del circondario.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA