Gandolfini,si a sindaci contro 'Cirinnà'

E in referendum riforma costituzionale dissenso verso Premier

(ANSA) - ROMA, 14 FEB - Negli appuntamenti elettorali più prossimi "sosterremo candidati sindaci rappresentanti di forze che in Parlamento stanno contrastando con tenacia il ddl Cirinnà". Lo annuncia Massimo Gandolfini, presidente del Comitato Difendiamo i Nostri Figli, che esprime dissenso rispetto all'andamento dei lavori in Senato "così come esso si sta profilando in queste ore". "E' indispensabile - spiega - un dibattito rigoroso, articolo per articolo: se l'articolo 5 è infatti assolutamente inaccettabile, non lo sono di meno gli articoli 2 e 3, che costruiscono di fatto un simil-matrimonio in contrasto con l'articolo 29 della nostra Costituzione".
    Il referendum sulla riforma costituzionale del prossimo ottobre "sarà l'occasione - conclude poi Gandolfini - per esprimere il nostro disappunto verso il Premier, che non si è fatto in alcun modo interprete del popolo del Circo Massimo, né ha dato segno di averne considerate in alcun modo le istanze".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA