Regeni, è morto per frattura cervicale

Prossimi esami dovranno accertare se dovuta a colpo o torsione

(ANSA) - ROMA, 7 FEB - Giulio Regeni è morto per la frattura di una vertebra cervicale causata da un violento colpo al collo.
    E' quanto emerso dall'autopsia sul cadavere del giovane, secondo quanto apprende l' ANSA. I medici legali hanno inoltre riscontrato altre fratture evidenti sul corpo del ricercatore. Altre verifiche saranno ora svolte per accertare se la frattura della vertebra cervicale possa anche essere stata determinata dalla rotazione indotta della testa del giovane su un lato oltre il punto di resistenza.
    Nel corso dell'autopsia sono stati raccolti numerosi reperti che saranno sottoposti ad analisi specifiche di laboratorio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA