Donna strangolata, fermato ex convivente

L' omicidio nel catanese, movente gelosia e figlio conteso

(ANSA) - CATANIA, 2 FEB - C'è una svolta nell'omicidio di Luana Finocchiaro, la 41enne uccisa ieri sera nella sua abitazione di Misterbianco: carabinieri del comando provinciale di Catania hanno fermato il suo ex convivente, un 37enne con cui aveva avuto un figlio, ora di 4 anni. Secondo l'accusa l'avrebbe strangolata al culmine di una lite scoppiata per gelosia e per l'affidamento del bambino. A trovare il corpo riverso per terra accanto al letto è stata ieri sera la madre di Luana Finocchiaro: insospettita e preoccupata dal fatto che la figlia non le rispondesse al telefono si è recata nella sua abitazione, dove è entrata perché in possesso di un secondo mazzo di chiavi e ha fatto la tragica scoperta. Ha telefonato al 112, facendo scattare le indagini dei carabinieri della Tenenza di Misterbianco e del nucleo investigativo del reparto mobile di Catania.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA