Pescara,uccide figlio adottivo nel sonno

Piccolo d'origine russa, uomo con problemi psichiatrici

(ANSA) - PESCARA, 18 LUG - Massimo Maravalle, 47enne informatico, ha soffocato il figlio adottivo di origine russa di 5 anni nella casa di via Petrarca a Pescara: è stato arrestato e trasferito nel carcere di Pescara. La Mobile diretta da Pierfrancesco Muriana ha accertato che l'uomo era sotto controllo sanitario per delle patologie psichiatriche, condizione precedente all'adozione della piccola vittima. Mentre la moglie dormiva ha preso un cuscino e ha ucciso nel sonno il piccolo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA