Seppi, Djokovic è il più forte di tutti

"Avessi anche vinto il terzo set, poi ne mancavano altri due..."

Andreas Seppi è rammaricato ma non sorpreso di non essere riuscito neanche stavolta - alla 12/a sfida - a sconfiggere Novak Djokovic che, battendolo 6-1 7-5 7-6, in 2h21', lo ha fermato al 3/o turno degli Australian Open.

Nel tie-break della terza frazione, il 31enne altoatesino ha fallito, sul 6-4, due set point consecutivi.

 "Ma più che per quelli - commenta amaro l'azzurro - mi rimprovero di aver praticamente regalato il primo set, in cui ho giocato troppo corto e timido. Poi, negli altri due, penso di aver giocato alla pari, anche se di fronte avevo il numero 1 del mondo. Nei momenti cruciali ha dimostrato di essere il più forte, una categoria sopra tutti in questo momento. Per batterlo, devi giocare ad un'intensità altissima per almeno quattro ore e non è facile, sia fisicamente, sia di testa.  Avessi anche vinto quel terzo set, poi ne mancavano sempre altri due...".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA