Sport, incontro Spadafora-barelli

N.1 Fin: conosce suoi compiti, quelli di Sport e Salute e Coni

(ANSA) - ROMA, 25 SET - "Io credo che il ministro non consideri nessuna querelle, sa esattamente quelli che sono i compiti del suo ministero, quelli che sono i compiti che la legge assegna a Sport e Salute e quelli che la carta olimpica dà al Coni. Conosce perfettamente il principio dell'autonomia dello sport e delle federazioni, non vedo problemi". Lo dice il presidente della Fin, Paolo Barelli, al termine dell'incontro con il ministro dello sport Vincenzo Spadafora, sulla possibilità che il ministro possa fare da mediatore nel braccio di ferro tra Coni e Sport e Salute. "Con il ministro è stata una chiacchierata amichevole sullo sport - aggiunge Barelli -, lui ha una conoscenza delle problematiche del nostro mondo che mi ha favorevolmente impressionato. Da parte mia e della mia federazione c'è la massima collaborazione, il ministro ha le idee molto chiare di tutte le problematiche, riconosce il ruolo fondamentale delle federazioni, ascolterà tutti e darà le risposte adeguate".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA