Nuoto: Magnini "Spero scoprire talenti"

"Popov e van den Hoogenband gli avversari più forti affrontati"

(ANSA) - ROMA, 3 DIC - "Il giorno dopo sei strano. Devo dire che mi sento strano. Devo ancora metabolizzare. Ancora non mi rendo conto". Racconta così il 'day after' del suo annuncio l'abbandono dell'attività agonistica Filippo Magnini, intervenuto a Radio Sportiva. "E' stato tutto molto, molto bello - dice a Radio Sportiva - Ma ero in un momento abbastanza felice ed ho voluto concludere con questo addio, diciamo a casa, col pubblico italiano ed in Italia. E' venuto fuori un bell'addio.
    Un ricordo felice, non triste". Il due volte iridato aggiunge di non aver "ancora avuto il tempo di fermarmi e guardarmi indietro. Ora inizia la fase più lunga e ce ne saranno di cose da fare". Magari scoprire un nuovo Magnini: "Lo spero, magari nel mio piccolo cercherò di far venire fuori questi atleti. In questo momento abbiamo atleti forti in Italia, su tutti Luca Dotto. Ovvio che vincere due mondiali e 17 titoli europei è difficile, non è facile". "L'avversario più forte mai affrontato? Sicuramente Alexander Popov e Pieter van den Hoogenband".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA