Razzismo, pugno duro Uefa per Euro 2020

Per Romania, Ungheria e Slovacchia un turno a porte chiuse

 Pugno duro dell'Uefa contro il razzismo. L'ente calcistico europeo ha deciso di irrogare la sanzione di un turno a porte chiuse, da scontare ad ottobre nei prossimi match casalinghi delle qualificazioni europee, nei confronti delle nazionali di Romania, Ungheria e Slovacchia. Il provvedimento è stato preso per cori e comportamenti razzisti messi in atto dai loro tifosi nel corso degli ultimi impegni.
    Nei confronti di queste tre federazioni sono state comminate multe che variano da 83mila a 20mila euro.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA