Capotondi,mamme portino figlie a giocare

Corpi delle giocatrici diventano muscolosi ma restano femminili

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - "Mamme portate le vostre figlie a calcio". E' l'appello di Cristiana Capotondi, attrice e regista che da poco più di un mese è anche vicepresidente della Lega Pro. "Lo scetticismo che ha mosso molte considerazioni su di me non mi ha infastidita. Cerco di mettere le mani nei punti critici e di essere un agevolatore", ha sottolineato Capotondi, in un'intervista a Eleven Sports, in cui si è concentrata anche sullo sviluppo del calcio femminile. "La storia delle calciatrici che giocano nei club italiani è una storia di grande sacrificio che è bene che prenda la luce come accade per tutto il movimento calcistico femminile a livello europeo. Abbiamo il Mondiale femminile 2019 che ci aspetta e sarà un momento di grande confronto internazionale - ha osservato -. Il calcio femminile in Italia deve prendere una forma diversa da quella che ha attualmente. A livello normativo possiamo fare molto per aiutare queste ragazze ma serve un intervento anche culturale".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA