Tavecchio, tifavano Svezia contro di me

Per Figc Abodi persona perbene, ma c'è schieramento con 73% voti

(ANSA) - ROMA, 10 SET - "A San Siro, nella partita contro la Svezia, c'erano parecchi che speravano che l'Italia non si qualificasse per farmi fuori. Chi? A buon intenditor, poche parole...". Così Carlo Tavecchio, ex presidente della Federcalcio. Sulla crisi della nazionale, l'ex capo della Figc dice: "se gli italiani non giocano nei club, è difficile.
    Abbiamo una situazione molto confusa, ma il ct è all'altezza per gestirla. In Italia non c'è coraggio, gli interessi economici di chi procura i giocatori all'estero sono evidenti, quindi non conta solo l'aspetto tecnico. Andava chiesto a livello politico all'Ue -aggiunge- la possibilità di avere solo 5 stranieri per squadra e questo era possibile anche durante il nostro semestre di presidenza, nel 2014". Sulle prossime elezioni federali, Tavecchio dice: "Abodi prossimo presidente federale? È una persona perbene a livello etico e morale, ma c'è uno schieramento molto compatto, con il 73% dei voti, che vorrà scegliere il proprio candidato".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA