Deschamps, con la paura non si vive

La Francia torna a giocare a St.Denis 4 mesi dopo gli attentati

(ANSA) - PARIGI, 29 MAR - "Nessuno potrà mai dimenticare ciò che è successo ma non è con l'angoscia, l'ansia o la paura che dobbiamo tornare nel nostro stadio, non possiamo vivere col passato. Speriamo solo che non si ripeta": il ct della nazionale francese, Didier Deschamps, ha commentato così il ritorno dei Bleus in campo questa sera contro la Russia allo Stade de France, a quattro mesi dai tragici attentati del 13 novembre.
    Per il capitano, Hugo Lloris, tornare nello stadio nei pressi del quale si fecero esplodere tre kamikaze mentre era in corso Francia-Germania "è importante per ritrovare la fiducia e i nostri punti di riferimento. Bisogna continuare a vivere". "Torneremo in uno stadio bellissimo per giocare un bellissimo match anche se ciò mi fa pensare a certe cose che stavo cercando di dimenticare", dice Antoine Griezmann, la cui sorella Maud scampò di un soffio ai kalashnikov al teatro Bataclan. Ingenti le misure di sicurezza in uno stadio dove sono attese 65.000 persone.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA