Mondiali: Brasile Uruguay 2-2, Suarez rientra e segna

Il 'pistolero' è tornato, fine incubo stop dopo morso a Chiellini

Dopo 640 lunghi giorni di squalifica per la vicenda del morso a Giorgio Chiellini, Luis Suarez è rientrato nell'Uruguay, segnando una delle due reti con le quali la nazionale di Montevideo ha pareggiato 2-2 con il Brasile di Neymar in una partita bella e serrata.

A 'rischiare' di vincere è stato comunque proprio l'Uruguay trascinato da Edinson Cavani e da Suarez, che a pochi minuti della fine ha sprecato, solo davanti al portiere brasiliano, quello che poteva essere il definitivo 3-2 della partita.

Le due nazionali sudamericane hanno giocato allo stadio 'Arena Pernambuco' di Recife in uno degli incontri della 5/a giornata del girone per la qualificazione ai Mondiali.

E' stata di fatto una partita divisa in due parti nette: a dominare il primo tempo, anche grazie alla velocità del proprio gioco, sono stati i brasiliani, che hanno segnato dopo pochi secondi con Douglas Costa e poi, al 25', con Renato Augusto.

Ma la seconda parte è stata tutta 'Celeste': poco a poco la difesa uruguaiana ha iniziato a bloccare le scorribande di Neymar e la creatività di Willian, mentre era tutto il Brasile a finire lentamente nella ragnatela del gioco 'uruguayo'.

A brillare era tra gli altri proprio Cavani, che riusciva ad andare in gol al 30'. Il colpo del 'matador' ha tramortito il Brasile: la 'Selecao' si è spenta, Suarez cresceva ed era sempre in agguato. Luisito ce la faceva al 47', e da lì in poi erano appunto gli uomini del 'Maestro' Tabarez ad avere in pugno l'incontro.  
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA