Infantino, il Mondiale a 40 è buona cosa

Il presidente Fifa insiste sull'allargamento a partire dal 2026

(ANSA) - ROMA, 18 MAR - "Sono convinto che l'allargamento del Mondiale a 40 squadre sia una buona cosa dal punto di vista sportivo, popolare e commerciale: cercherò di convincere tutti della mia idea". Al termine dell'Esecutivo Fifa, oggi a Zurigo, il neopresidente Gianni Infantino ha ribadito il suo desiderio di aumentare le partecipanti al Mondiale a partire dal 2026.
    L'Associazione dei club europei si è detta contraria all'allargamento, ma Infantino non si mostra preoccupato. "Non sono un dittatore - ha assicurato - Ma quando ho un'idea in testa, cerco di convincere i miei interlocutori della sua bontà.
    Ho passato metà della vita a discutere con i club e alla fine abbiamo sempre trovato un accordo".
    Il tema non è stato trattato nell'Esecutivo odierno, "ma comincerà ad essere studiato attentamente sin dalla prossima riunione, a maggio a Città del Messico", ha spiegato Infantino.
    La Fifa deve, in tempi relativamente brevi, rilanciare la procedura di candidature per il Mondiale 2026, sospesa per le note vicende giudiziarie.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA