Guardiola, la Juve pensi ai gol falliti

Il tecnico del Bayern replica alle recriminazioni bianconere

(ANSA) - ROMA, 17 MAR - Pep Guardiola è caustico con le critiche della Juventus all'arbitraggio ("errore clamoroso il 3-0 annullato a Morata, il calcio italiano va tutelato maggiormente", le parole dell'ad Gigi Marotta ieri a caldo): "La Juventus è troppo grande, troppo forte: non si può lamentare - ha detto il tecnico del Bayern a Mediaset Premium, dopo il successo per 4-2 ai supplementari - Quando il Bayern perde con il Real o il Barcellona, va a complimentarsi con gli avversari.
    Forse c'era un gol valido, ma così è il calcio: a volte queste cose succedono. La Juventus pensi piuttosto alle occasioni fallite da Cuadrado e Morata".
    Nei quarti di finale di Champions League, adesso, il Bayern potrebbe trovare il Barcellona, proprio l'ex squadra di Guardiola. I blaugrana, ieri al Camp Nou, si sono imposti per 3-1 sull'Arsenal, dopo aver già vinto 2-0 all'andata a Londra.
    Rete di Neymar al 18' e momentaneo pareggio di Elneny al 51'; quindi, i gol di Suarez al 65' e Messi all'88'.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA