Il ringraziamento di Tavecchio a Conte

Il presidente della federcalcio: prematuro parlare di nuovo ct

(ANSA) - ROMA, 15 MAR - Dopo aver annunciato l'addio di Conte al termine dei prossimi campionati Europei, Carlo Tavecchio ha spiegato: "Abbiamo puntato sempre su Conte, mi ci sento quasi quotidianamente. Prenderemo le valutazioni con serenità, ora è il momento di prendere atto e avere a che fare con una persona che ha dato un recupero dell'immagine della Nazionale, l'impegno e il sacrificio. E io lo ringrazierò sempre per questo. I destini della vita cambiano". Antonio Conte "è un uomo del fare", ha quindi aggiunto Tavecchio, "è operativo. Gli manca la quotidianità, il profumo dell'erba, è la cosa più importante che mi ha detto. Non è questione di soldi, è questione di lavoro. Questo è quello che mi ha detto. La mattina si sveglia e gli manca il campo". Prematuro parlare di prossimo ct, ma Tavecchio specifica: "Faremo tutti i passi seri, perché l'interesse superiore non è quello di Tavecchio, di Conte o di altri. L'interesse principale è della Nazionale".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA