Corso Fmsi su Etica del medico sportivo

Per arricchire la preparazione umana, professionale e culturale

(ANSA) - ROMA, 2 MAR - Facilitare la buona pratica sportiva attraverso la trasmissione di "cultura dello sport sano": è una delle mission della Federazione medico-sportiva italiana che il 12 marzo, a Milano, organizza il 1/o corso "Etica del medico sportivo". Il corso s'inserisce in un più ampio progetto che, in futuro, dovrebbe vedere impegnate organizzazioni medico-sportive di altri Paesi europei nell'ambito del programma "Erasmus Sport 2016" della Comunità europea.
    L'obiettivo è arricchire la preparazione umana-professionale-culturale dei medici dello sport della Fmsi, mettendo in rete le loro esperienze, nella promozione di un clima etico-psicologico-relazionale che favorisca la migliore pratica sportiva per una corretta crescita individuale e sociale e attivi strumenti di prevenzione contro forme di devianza e di patologie correlate ad una cattiva pratica sportiva. Il programma del corso, i cui responsabili sono Claudio Pecci e Gabriele Petrolito, si articola in due sessioni: didattica-culturale e di testimonianze dal campo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA