Salman, dimostriamo unità a resto mondo

Elezioni Fifa. Lo sceicco, riforme adottate sono solo l'inizio

(ANSA) - ROMA, 26 FEB - Nel suo discorso di presentazione al Congresso della Fifa prima dell'elezione presidenziale di cui è uno dei favoriti, lo sceicco del Bahrein Salman bin Ebrahim Al Khalifa ha fatto appello all'unità del calcio mondiale e ha messo in risalto il fatto di essere sempre stato eletto democraticamente.
    "È normale e sano che ci siano 5 candidati alla presidenza della Fifa - ha detto Salman - Ma da domani dovremo dimostrare la nostra unità al resto del mondo, perché le riforme adottate oggi sono solo l'inizio: tante altre ne dovranno seguire".
    Il suo principale rivale, Gianni Infantino, non è mai stato sottoposto al voto delle federazioni in quanto segretario generale. "Io invece - ha sottolineato Salman - dal '98 sono sempre stato eletto nelle mie funzioni: prima a capo di una Federazione (quella del Bahrein, ndr), quindi dal 2013 della Confederazione asiatica".
    Lo sceicco ha poi insistito sull'importanza di aiutare i Paesi piccoli, mentre non ha preso posizione sull'allargamento a 40 squadre del Mondiale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA