Hamsik, l'eliminazione non è da vergogna

Il capitano del Napoli e l'Europa League, testa al campionato

"Non dobbiamo certo vergognarci dell'eliminazione con il Villarreal: gli abbiamo tenuto testa". Marek Hamsik reagisce dopo l'uscita del Napoli dall'Europa League. "Avremmo potuto segnare più goal nel primo tempo - aggiunge il capitano sul suo sito - Abbiamo creato tante occasioni, ma siamo stati un po' sfortunati nel finale di gara. Da oggi in poi ci concentreremo sul campionato".

"Siamo tutti dispiaciuti per l'eliminazione - si rammarica Alberto Grassi dai microfoni di radio Kiss Kiss - perché ci tenevamo a proseguire la strada in Europa; ma ora, in compenso, possiamo concentrarci sul campionato: ci sono 12 partite da vivere al massimo, cercheremo di arrivare in alto".

Il centrocampista, poi, esprime tutta la sua soddisfazione per l'approdo nel club azzurro: "Essere al Napoli è un sogno. Mi sono fatto male appena arrivato, non sono stato fortunatissimo, ma ora sto bene. Il gruppo mi ha accolto benissimo, mi sono stati tutti vicini e mi hanno aiutato ad ambientarmi. Sarri? Con lui crescerò tanto".

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA