Fifa, sì a riforme a larga maggioranza

Controllo su funzionari, aumento donne, stop conflitto interessi

(ANSA) - ZURIGO, 26 FEB - Il congresso della Fifa ha approvato a larga maggioranza (89 per cento) a Zurigo tutte le riforme strutturali proposte sulla base dei lavori di un gruppo presieduto da François Carrard, ex-direttore del Cio.
    Dai prossimi mesi, quindi il comitato esecutivo cambia nome e si allarga a 37 membri. Il nuovo consiglio della Fifa, che conterà una maggior presenza femminile, si occuperà essenzialmente di decisioni strategiche sul calcio, mentre tutto il lato operativo (contratti tv, negoziati per gli sponsor) verrà svolto dall'amministrazione della Fifa per evitare i conflitti di interessi. Fra le altre misure accettate, un maggior controllo dei flussi finanziari, cosi' come dell'integrità dei membri della Fifa. Inoltre, e' stabilito un limite a tre mandati di quattro anni per le funzioni dirigenziali. Cio' riguarda ovviamente il presidente, ma anche i membri del futuro consiglio ed il segretario generale. Lo stipendio del presidente e di alti funzionari verrà reso pubblico.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA