Donadoni, Totti non è come gli altri

"Ma non entro nella polemica, non conosco la realtà dei fatti"

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - "Un atleta come Totti deve avere una considerazione diversa, non può essere trattato come tutti gli altri". Parola di Roberto Donadoni, allenatore del Bologna. "E' chiaro però -aggiunge- che ci sono cose imprescindibili" da rispettare nei ruoli, ma "col buon senso una soluzione si troverà". Donadoni chiarisce: "non ho sentito che cosa ha detto Totti, ma queste situazioni sono molto delicate, si ha a che fare con una grande club e un grandissimo giocatore, e spesso si fanno considerazioni da esterni, senza vivere la realtà". "E' difficile accettare il declino, successe pure a me -dice Donadoni- ma quando si arriva a 39 anni si ha un metro di valutazione diverso da quando se ne hanno 25 o 26. Con grande lucidità Totti deve fare le sue valutazioni, capire se ha gli stimoli giusti, e non è solo quello. Lui è abituato a essere sempre un grande protagonista, ma gli ultimi tempi parlano in modo diverso. Lui può fare qualcosa in ogni direzione e ha la lucidità per decidere che cosa fare".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA