Mancini, se Guarin via è per sua volontà

Il tecnico dell'Inter, Lavezzi? Ci aiuterebbe il prossimo anno

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - "Ho un debole per Guarin, anche se non tutti la pensano come me. È diverso dagli altri centrocampisti che abbiamo, è fisicamente straordinario. Se andrà via, sarà per sua volontà". È l'attestato di stima del tecnico dell'Inter Roberto Mancini nei confronti del centrocampista nerazzurro che sta trattando con lo Jiangsu Suning. "Se verrà ceduto - aggiunge l'allenatore - probabilmente con i soldi incassati lo rimpiazzeremo".
    Tra gli obiettivi c'è Lavezzi, in scadenza di contratto col Psg. "Ho provato a prenderlo anche al City - ricorda Mancini - ma al momento credo sia impossibile. Può dare una mano ad una squadra giovane come la nostra nel prossimo campionato".
    Destinato all'addio, intanto, sembra anche Ranocchia e, dopo la risoluzione di Vidic, in difesa potrebbe servire un innesto.
    "Ranocchia è ancora qui - precisa il tecnico - Se poi andrà alla Sampdoria, decideremo. Abbiamo già alternative in rosa, come Medel e D'Ambrosio. Rolando? Non è percorribile, possiamo solo cercare un prestito gratuito".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA