Sampdoria: Cassano firma ricordo Garrone

Tre anni fa la sua morte. Fantantonio lo insultò e poi si pentì

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - C'è anche il nome di Antonio Cassano assieme a quello del presidente Massimo Ferrero, del tecnico Vincenzo Montella e del centrocampista "storico" Angelo Palombo a firmare il ricordo di Riccardo Garrone, scomparso 3 anni fa e al quale oggi è stata intitolata una piazza a Grondona, paese dove si era ritirato una volta lasciata la società al figlio Edoardo.
    Proprio Cassano, che patron Garrone sembrava aver adottato e che in un brutto giorno del 2010 da lui venne pesantemente insultato. Dopo quei fatti, dei quali si dice profondamente pentito, Fantantonio lasciò la Sampdoria. Fu l'inizio del declino del club blucerchiato, che cedette anche Pazzini e finì in B dopo aver giocato i preliminari di Champions.
    Oggi, tornato alla Sampdoria, Cassano ha sottoscritto queste parole per Garrone, definito "stella polare della storia blucerchiata": "Sempre di più lavoreremo tutti insieme, con immenso orgoglio e tantissima gioia, per far brillare ogni giorno questa nostra grande stella. Ci manchi tanto, Presidentissimo".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA