Atalanta: Percassi, no a violenza ultrà

Per gli incidenti che sono scoppiati dopo partita contro l'Inter

(ANSA) - BERGAMO, 17 GEN - "È far male a Bergamo, è ferire l'Atalanta. Le gioie sportive non possono essere macchiate da episodi come quelli accaduti ieri pomeriggio, dopo la partita contro l'Inter". Con una nota, sul sito del club nerazzurro, il presidente Antonio Percassi prende nettamente le distanze dagli ultras che ieri hanno tentato di assalire i pullman dei tifosi avversari, scontrandosi con la polizia.
    "L'Atalanta condanna fermamente coloro che si sono resi protagonisti di azioni così vili e violente - sottolinea Percassi - che niente hanno a che fare con la civiltà e la sportività della stragrande maggioranza della tifoseria atalantina. Il tifo dell'Atalanta è quello festoso di ieri pomeriggio con famiglie e bambini sugli spalti del Comunale". "La società - conclude Percassi - esprime tutta la solidarietà, la vicinanza ai cittadini e agli agenti delle forze dell'ordine che hanno subito danni o, peggio, sono stati feriti".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA