Prandelli, gesto Chiellini non violento

Niente codice etico per il difensore, sarà nei 30 pre-convocati

(ANSA) - ROMA, 12 MAG - "Massimo rispetto per la giustizia sportiva, ma ho visto e rivisto l'azione di Chiellini e per me non è stato un gesto violento": così Cesare Prandelli, ct della Nazionale, spiega all'Ansa la scelta di non applicare il codice etico per il difensore juventino, squalificato per tre giornate dopo la prova tv. "Se mi aspetto critiche per questa mia decisione? Sono quattro anni che sul codice etico ci sono polemiche", aggiunge Prandelli. Chiellini, dunque, sarà nella lista dei 30 preconvocati azzurri.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



Termini e Condizioni per utenti 3 Italia