Nba: Phoenix shock, Golden State a +46

I Warriors umiliano gli avversari. Male Spurs, ok Chicago

 Golden State sugli scudi nella notte Nba, nella quale si sono giocate sei partite. I Warriors sono andati a vincere in casa dei Phoenix Suns con un punteggio esagerato, 129-83. Un'autentica prova di forza con la quale la squadra campione in carica ha ribadito la sua leadership nella West Conference, tenendo a distanza gli Houston Rockets che si fanno sempre più vicini in vetta alla classifica. Nonostante i 46 punti di vantaggio, non si registrano marcatori strepitosi fra i Warriors, il migliore è stato Curry con 22 punti. Da segnalare il ko casalingo dei San Antonio Spurs a opera degli Utah Jazz per 101-99, e quello degli Orlando Magic sconfitti 105-101 dai Chicago Bulls. Ancora una buona prova dei Los Angeles Clippers, vittoriosi 114-101 su Brooklyn, e 16 punti per Danilo Gallinari. Vittoria esterna per Philadelphia, la nuova squadra di Marco Belinelli (che però non ha giocato) ha prevalso 108-92 sui New York Knicks.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA