Basket: Petrucci, ora gestiamo noi la A

Il n.1 della Fip, riconosceremo la Lega quando sarà democratica

"Quando la Lega si darà un organismo democratico, saremo disponibili a riaprire le porte del riconoscimento". Così il presidente della Federbasket Gianni Petrucci dopo il Consiglio odierno che ha revocato le deleghe alla Lega Basket in risposta alla decisione di quest'ultima di lasciare libertà di scelta alle società nella partecipazione a tornei Fiba o Euroleague.
    "Oggi la Lega Basket è una Lega di avvocati", continua Petrucci, spiegando che "la convenzione con la Lega è annullata e da oggi il campionato lo gestisce la Federazione"; la Lega "continuerà a gestire i diritti tv", in quanto i club ne sono unici titolari. "Non possiamo abolire la Lega in quanto, essendo un organismo privato, i club hanno il diritto di riunirsi. Ma possiamo annullare la convenzione e la delega di alcuni incarichi. Per fare attività internazionale tutte le Federazioni nazionali hanno bisogno del permesso della Fiba; al contrario, la Lega ha deliberato che i club faranno attività anche al di fuori: questo non è possibile".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA