Milano-Cortina: Ghedina "per la mia città è cambiato il mondo"

Coni ci darà Collare d'oro, un successo per l'intera comunità

(ANSA) - MILANO, 10 DIC - "Dopo l'assegnazione delle Olimpiadi per noi il mondo è cambiato, per le opportunità che ci sono e per le difficoltà, visto che siamo tarati per una comunità piuttosto limitata. In prospettiva vogliamo avere una città più moderna, con traffico limitato, mobilità elettrica, impianti nuovi e al centro l'ambiente e la natura". Lo ha detto il sindaco di Cortina d'Ampezzo, Gianpietro Ghedina, durante il seminario internazionale del Cio sui Giochi invernali di Milano-Cortina 2026.
    Proiettandosi nel 2026, il sindaco ha spiegato di attendersi una "Cortina più conosciuta a livello internazionale, e intanto ne ha parlato anche sul New York Times. Non è sempre facile vivere in montagna - ha continuato - quindi abbiamo trovato nei Mondiali di sci del 2021 e nelle Olimpiadi l'occasione per dotare la nostra città e la montagna veneta dei servizi di cui necessita e che attende da tempo".
    Ghedina ha poi ricordato che "Cortina è la città più azzurra d'Italia, perché in proporzione ad abitanti e residenti è quella con più medagliati", sottolineando con soddisfazione che "la prossima settimana il Coni ci darà la massima onorificenza del Collare d'oro per essere riusciti a riportare le Olimpiadi a Cortina dopo 70 anni: un successo per una comunità intera".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA