Breakdance: quattro italiani ai Mondiali

I giovani azzurri esordiranno il prossimo 23 giugno a Nanchino

(ANSA) - ROMA, 20 GIU - La Nazionale di breakdance vola a Nanchino (Cina) per partecipare al Campionato del mondo di breaking targato WDSF. Il 23 giugno, a rappresentare l'Italia della danza sportiva, saranno Alessandra Cortesia (Bgirl Lexy); Alex Mammì (Bboy Lele); Eleonora Mereu (Bgirl Kobra); Mattia Schinco (Bboy Bad Matty). Gli Azzurri arrivano a questo appuntamento mondiale con alle spalle una lunga gavetta sportiva, fatta di tante sfide. I loro curricula, nonostante la giovane età - sono tutti nati negli anni 2000 - raccontano un percorso personale e sportivo che li ha portati nell'arco di pochi anni a diventare fra i migliori giovani italiani nell'arte street. Lo score internazionale parla chiaro: tre ori, due argenti e una medaglia olimpica. Tutti titoli conquistati nell'ultimo anno sportivo che li rendono fra gli atleti più competitivi. Ad accompagnare gli azzurri nell'avventura in Cina, il ct della Nazionale di breakdance Giuseppe Di Mauro (Bboy Kacyo); in rappresentanza della FIDS ci sarà il vicepresidente vicario Pagano.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA