Boxe: Oliva,in Italia quella pro è morta

'Qui ci reggiamo con il dilettantismo,e se ne parla ogni 4 anni'

(ANSA) - FOGGIA, 14 MAR - "Il pugilato italiano vive una situazione un po' critica da diversi anni: da 15 anni il pugilato professionistico è morto, scomparso". Lo ha sottolineato l'ex campione del mondo di pugilato Patrizio Oliva oggi all'Università di Foggia dove gli è stata della laurea honoris causa in Scienze motorie.
    "In Italia - ha precisato Oliva ribadendo concetti già espressi in passato - ci stiamo reggendo sul dilettantismo, ma noi sappiamo bene che nell'immaginario collettivo il pugilato è quello professionistico. I dilettanti li vediamo ogni quattro anni e questo non è un buon strumento di promozione alla nostra attività". "Da 15 anni a questa parte - ha concluso l'olimpionico di Mosca '80 - in Italia il titolo mondiale dei professionisti è sfumato, perché c'è stata una politica federale sbagliata".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
      TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

      Video ANSA