Doping: Giomi, dico no alla Russia a Rio

Il n.1 Fidal, la strada da percorrere dovrebbe essere più lunga

(ANSA) - ROMA, 30 MAR - "Sono contrario all'eventuale rientro dell'atletica russa alle Olimpiadi di Rio?". È il parere del presidente della Fidal Alfio Giomi sulla situazione della Russia a seguito degli scandali di doping. "Vedo quanto siamo attenti noi a tutto - spiega Giomi - Probabilmente in Russia, da quello che sappiamo e vediamo, non ci sono le condizioni per un loro rientro. Noi naturalmente non votiamo, però ci sembra che francamente la strada da dover percorrere sia un pochino più lunga di quella che si pensa debba essere".
    Secondo Giomi, "che il problema non fosse il doping nell'atletica è il segreto di Pulcinella e c'è chi ha fatto finta di non vederlo. Il doping è un problema universale che riguarda tutto lo sport. L'atletica ha il torto di averlo contrastato con più forza, perché quanto fatto dall'atletica non lo hanno fatto tutti. Poi, la Iaaf avrà anche tutte le sue colpe e non basta mai perché si può sempre fare meglio, ma l'atletica la sua parte l'ha fatta".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA