Sei Nazioni: Italia-Scozia 20-36

Niente da fare per gli azzurri, ora ultimi e da soli con 0 punti

Italia-Scozia 20-36 in una partita della terza giornata del 6 Nazioni 2016. Gli scozzesi erano reduci da nove sconfitte consecutive nel torneo dal 2014 a oggi.

    Italia: Odiete; Sarto, Campagnaro, Garcia (75' Pratichetti), Bellini; Haimona (72' Padovani), Gori; Parisse, Zanni, Minto (68' Van Schalkwyk); Furno (37' Bernabò), Fuser, Cittadini (58' Giazzon), Ghiraldini (58' Zanusso), Lovotti (58' Castrogiovanni). All. Brunel.

    Scozia: Hogg; Seymour, Bennett (62' Home), Taylor, Visser (72' Lamont); Russell, Laidlaw; Wilson 68' Strauss), Hardie, Barclay; J. Gray, R. Gray (79' Swinson), Nel, Ford (63' Mcinally), Dickinson. All. Cotter.

    Marcatori: 8' cp Haimona (3-0), 10' meta Barclay tr Laidlaw (3-7), 17' meta Hardie tr Laidlaw (3-14), 26' cp Laidlaw (3-17), 30' meta Ghiraldini tr Haimona (10-17), 46' cp Laidlaw (10-20), 50' cp Haimona (13-20), 54' cp Laidlaw (13-23), 59' cp Laidlaw (13-26), 63' meta Fuser tr Haimona (20-26), 66' cp Laidlaw (20-29), 78' meta Seymour tr Laidlaw.

Brunel, troppa frenesia ed errori mischia - "Ci aspettavamo una Scozia difficile, abbiamo preso 14 punti a inizio partita e siamo sempre stati indietro, poi abbiamo avuto la possibilità di tornare al punteggio a 10' dalla fine ma abbiamo avuto un po' di frenesia". Èl'analisi del ct azzurro, Jacques Brunel, al termine del match di 6 Nazioni che all'Olimpico ha visto l'Italia sconfitta dalla Scozia per 20-36. "Tutti sono voluti andare alla meta senza organizzazione - ha concluso il ct azzurro -, ma è vero che era una Scozia molto forte sui punti di incontro e noi abbiamo avuto tante difficoltà di conquista in mischia e in touche. La frenesia è la conseguenza di tutto questo. In touche sapevamo che la Scozia aveva un buono schieramento, ma in mischia non pensavamo di avere queste difficoltà ma fin dall'inizio della partita non siamo riusciti a risolvere questo problema".

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA