• Coppa Italia, Juve Udinese: restyling per ricaricare pile

Coppa Italia, Juve Udinese: restyling per ricaricare pile

Sarri: 'Reduci da partita dispendiosa ma teniamo a Coppa Italia'

Sarà una Juventus dalla rinnovata fisionomia ma dalle motivazioni sempre solide, negli ottavi di Coppa Italia contro l'Udinese. Maurizio Sarri prepara un restyling per cercare di conquistare i quarti. Probabile il ricorso al turnover, con Ronaldo che potrebbe anche andare in panchina - "deciderà lui, in questo momento è in forma straordinaria, se se la sente gioca" -, e Buffon che aggiungerà un'altra presenza alla sua lunghissima carriera, oltre al possibile spezzone per Pjaca, reduce da un calvario di infortuni. Quel che non cambierà, sarà l'ambizione della Juventus: "Domani dobbiamo giocare una partita tre giorni dopo un'altra con dispendio di energie fisiche e mentali - ha spiegato il tecnico bianconero -. Non è facile recuperare dopo ma non possiamo fare una scaletta delle manifestazioni, perché tutte devono essere un nostro obiettivo. Vogliamo passare il turno e andare fino in fondo alla Coppa Italia, quindi dobbiamo trovare motivazioni e forza per ricaricare le batterie in pochissime ore". Ripartire dopo il titolo d'inverno e dopo l'infortunio a Demiral, una tegola caduta sul capo dell'allenatore che stava ricevendo i primi 'dividendi' dalla crescita del centrale turco. Un ko che toglie di fatto dal mercato Rugani e lo candida per una maglia da titolare: "Come ha detto Paratici, Rugani è un giocatore importante ed è preso in grandissima considerazione anche per una maglia da titolare. De Ligt è apparso in grandissima ripresa e l'ha confermato anche la partita con la Roma".

Possibili cambi in attacco, in cui Dybala dovrebbe partire dalla panchina ma non per questioni disciplinari - "ha semplicemente chiesto il motivo della sostituzione, abbiamo attaccanti forti e non bisogna vivere di polemica" -, mentre Ronaldo potrebbe stare fermo un turno per rifiatare, ma la decisione verrà presa solo domani: "La sensazione è che gli attaccanti siano in buona condizione, Ronaldo sta bene, ha risolto i problemi fisici che aveva ed è in un momento straordinario. I numeri parlano per lui non solo per quanto ha realizzato, ma anche quelli che esprime in partita. Se si sente di aver recuperato è anche giusto che giochi ma prima voglio parlare con lui". A centrocampo potrebbe esserci spazio per Bernardeschi in un ruolo nuovo per lui, quello di interno: il fantasista toscano è in ballottaggio con Rabiot per il ruolo di interno di destra, con Emre Can candidato a sostituire Pjanic. In attesa di poter riabbracciare capitan Chiellini: "Giorgio non è nelle mani dello staff tecnico ma ancora in quelle dello staff medico. Vedendolo correre mi sembra abbia una corsa abbastanza fluida. Quando sarà col gruppo sarà più facile da valutare".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA