Open Italia: Djokovic ko, Nadal ancora re di Roma

Spagnolo vince in tre set e conquista 9/o titolo al Foro Italico

Il re di Roma non abdica. Rafael Nadal si conferma il sovrano della terra rossa del Foro Italico centrando il nono successo in carriera agli Internazionali d'Italia, primo titolo del 2019. Lo spagnolo di Manacor si è nettamente imposto in finale su Novak Djokovic col punteggio di 6-0 4-6 6-1 in due ore e 25 minuti di gioco. Per il serbo si tratta della terza finale consecutiva persa nella Capitale dopo quelle giocate nel 2016 (sconfitto da Murray) e 2017 (ko con Zverev). A pesare sulla negativa performance del numero uno del ranking mondiale sono state certamente le 'maratone' degli ultimi due giorni contro gli argentini Del Potro e Schwartzman (complessivamente cinque ore e mezza di gioco), ma il livello di Rafa è apparso superiore sin dall'avvio, tanto che in una mezz'oretta è riuscito a rifilare all'avversario un secco 6-0, il primo in 142 set nella storia di una rivalità che continuerà adesso al Roland Garros.

"Gli faccio l'in bocca al lupo per la settimana prossima a Parigi. E' stata una partita bella e difficile ma il livello del tennis è stato alto, no? E' stato un grande match sotto tutti gli aspetti, e per questo sono felice - le parole dello spagnolo a fine match -. È stata una settimana incredibile, mi ricordo ancora la mia prima vittoria qui nel 2005 e tanti anni dopo significa tanto tornare a casa con la coppa. Per me è sempre un onore, Roma è uno dei tornei più importanti dell'anno, è parte della storia del nostro sport". Non cerca alibi lo sconfitto, preferendo complimentarsi con Nadal. "Considerando il modo in cui sono stato spazzato via dal campo nel primo set sono davvero contento di essere arrivato al terzo. Stavo esaurendo il carburante, non mi sentivo al meglio, ma non voglio parlare di stanchezza, voglio davvero rispettare la vittoria di Rafa - sottolinea Djokovic -. Semplicemente è stato troppo forte, ha giocato un tennis formidabile per tutto il torneo. Per me è stata comunque una settimana fantastica, e arrivare in finale è davvero un grande risultato. Parigi? Nadal è il favorito numero uno, senza dubbio, poi ci sono tutti gli altri" conclude sorridendo.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA