Azzurri, Gravina: "Kean mi ricorda Balotelli"

"L'auspicio è che sia più dedito alla crescita personale"

"Nel calcio ci sono dei cicli. Oggi c'è tantissima convinzione nel pensare ad una politica per i giovani. Per progettare devi per forza avere davanti un arco temporale ampio". E' poi una necessità "viste le note carenze economico-finanziarie, credere nei giovani". Gabriele Gravina, presidente della Figc, a 'Radio anch'io sport' ha parlato dell'Italia 'verde' che sabato ha battuto la Finlandia a Udine.
    Scontato un commento sulla prestazione di Moise Kean, autore di uno dei due gol: "E' un ragazzo straordinario, che ha delle potenzialità tecniche enormi e grandi margini di miglioramento, come ha sottolineato il Ct Mancini. Nel gruppo si è inserito benissimo. E' molto curioso e desideroso di crescere. Mi ricorda Mario Balotelli. L'auspicio è che sia più dedito alla crescita personale per evitare parallelismi che possono portare a delle critiche nei suoi confronti".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

        Video ANSA