• Rio 2016: 93enne tenta qualificazione a torneo tennis tavolo

Rio 2016: 93enne tenta qualificazione a torneo tennis tavolo

"Il ping pong è uno sport che può essere praticato per tutta la vita" ha spiegato

Non è mai troppo tardi. Un signore americano di 93 anni, Bill Guilfoil, originario del North Carolina, sarà in gara da giovedì prossimo, 4 febbraio, fino a domenica 7 per coronare il suo sogno di partecipare all'Olimpiade di Rio 2016. Mister Guilfoil pratica infatti il tennis tavolo ed è l'iscritto più anziano al torneo di qualificazione ai Giochi che si svolgerà da giovedì proprio nel suo stato, a Greensboro e che è aperto alla partecipazione di chiunque, quindi anche giocatori 'master' o semplici amatori, purchè siano in regola con la quota associativa che si paga ogni anno per essere tesserati delle federazione Usa di tennis tavolo. I primi 4 del torneo Usa prenderanno parte in aprile alle qualificazioni di Nord e Centro America, da cui usciranno fuori i partecipanti ai Giochi carioca.

"Il tennis tavolo è uno sport che può essere praticato per tutta la vita - ha spiegato il 93nne pongista alla Nbc -, e io mi sento bene. Non ho alcun problema a schiena o spalle, nè ho reumatismi di alcun tipo. Non mi aspetto miracoli, ma ci provo comunque, l'Olimpiade è il mi sogno. Prenderò il tutto come fosse una vacanza".  Se riuscisse nell'impresa di qualificarsi per Rio 2016, Guilfoil diventerebbe l'atleta in assoluto più anziano a prendere parte ai Giochi dell'era moderna. Attualmente questo primato appartiene allo svedese Oscar Swahn, che aveva 72 anni e 80 giorni quando prese parte alle gare di tiro dell'Olimpiade di Anversa 1920. Questo record è messo in pericolo anche dal 74enne giapponese Hiroshi Hoketsu, già tre volte in gara alle Olimpiadi (l'ultima apparizione a Londra 2012, dopo quelle di Tokyo 1964 e Pechino 2008), che a maggio si giocherà un posto nella squadra nipponica di equitazione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA