Chievo Roma 3-3, Garcia frena ancora

Da 2-0 a 3-3, decisiva la goal line technology su pari finale

La tecnologia salva il Chievo e fa piangere la Roma di Rudi Garcia, che frena ancora. I baby giallorossi - con tutto il centrocampo titolare fuori e Dzeko squalificato, spazio a Sadiq e poi ad altri Primavera - accarezzano a lungo il sogno della vittoria che si spezza a cinque minuti dallo scadere sulla punizione di Simone Pepe. Il destro del giocatore, romano di nascita, supera la barriera, incoccia il palo e supera Szczesny che la smanaccia fuori. Nessuno si accorge che il pallone ha varcato la linea di porta e solo la goal line technology rende giustizia al Chievo e permette a Irrati di convalidare la rete del definitivo pareggio dei veneti. Un risultato equo in una gara ricca di reti e di emozioni. Due squadre che cercano con ostinazione la vittoria con le armi che possiedono. Velocità nelle ripartenze per la Roma, fisicità, corsa e abnegazione per il Chievo. Al Bentegodi la Roma ha assoluto bisogno di una vittoria. Il treno scudetto è lontano e i giallorossi devono recuperare terreno ma Garcia ha tante assenze. Chievo che vuole dare sostanza alla sua positiva classifica e che insegue la vittoria di prestigio. Giallorossi in vantaggio dopo appena sette giri di lancetta. Equilibrio spezzato dal giovane Sadiq, bravo ad approfittare di una disattenzione difensiva dei padroni di casa e della consueta giocata d'autore di Gervinho sulla corsia di sinistra. Inizia in salita la sfida dei gialloblu che devono recuperare offrendosi cosi alle ficcanti ripartenze degli ospiti. Dopo lo svantaggio la formazione di casa prova a reagire, alzando il proprio baricentro e creando qualche potenziale occasione da rete. Manca pero' consistenza offensiva alla compagine di Maran che al 37' subisce il raddoppio. Erroraccio di Cesar che favorisce la conclusione chirurgica di Florenzi per il bis. Il Chievo ha un sussulto d'orgoglio e in vista dello scadere di frazione accorcia con il solito opportunismo di Paloschi. In avvio di ripresa la Roma ha la palla per chiudere il match. Salah si ritrova davanti a Bizzarri, ma l'egiziano non è abbastanza freddo e spreca l'occasione. Poco dopo arriva il pareggio dei veneti. Su calcio d'angolo Szczesny non esce e Dainelli riesce ad insaccare il pareggio. La partita ora e' apertissima, le due squadre giocano a viso aperto. E' la Roma a passare nuovamente. Bell'azione di Vainquer che serve Iago Falque al limite, lo spagnolo controlla la palla e col sinistro batte Bizzarri. Maran getta Pepe nella mischia e il fantasista trova il guizzo del definitivo pareggio. Pepe su punizione trova il pertugio giusto e il gol viene assegnato grazie alla goal line technology. E' l'ultima emozione di una sfida bella. Ricca di giocate d'autore e di errori clamorosi. Ma un pareggio assolutamente giusto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA