Cinque cose di Leonardo da Vinci che forse non conoscevi

Tra le sue invenzioni alcuni oggetti che usiamo oggi

Redazione ANSA

Ci sono molti motivi per ringraziare Leonardo da Vinci. L'inventore italiano infatti durante tutta la sua vita ha realizzato e progettato molti oggetti, che oggi usiamo quotidianamente. Insomma, senza l’incredibile genio dello scienziato – artista, forse non saremmo mai riusciti a volare o andare in giro con la macchina. Il 15 aprile 1452 è l'anniversario della sua nascita, e in questa giornata così importante, Skuola.net ha voluto ricordare il talento italiano facendo una raccolta delle 5 invenzioni straordinarie – già citate in un articolo di Wired.it - fatte da lui che non ti saresti mai aspettato.

#5 Carro Armato
Sebbene Leonardo fosse un pacifista, non si negò la possibilità di creare "terrificanti" macchine da guerra come il carro armato. Il carro armato di Leonardo da Vinci aveva la possibilità di spostarsi e di sparare in tutte le direzioni, manovrato da 8 uomini che avrebbero dovuto spingerlo con la forza delle loro braccia.

#4 Muta da immersione
Hai presente le foto e i video subacquei che vedi su internet e ti fanno venire una voglia matta di farti un bagno? Bene. Se Leonardo Da Vinci non fosse mai nato, forse non le immagineresti neanche. La muta di Leonardo è formata da giacca, pantaloni e maschera con occhiali uniti a formare uno scafandro completo, ed è stato proprio l'inventore italiano a farne dei prototipi ai suoi tempi, come descritto nel Codice Atlantico (f.909).

#3 L’automobile
C’era da aspettarselo, anche l’automobile che oggi guidi anche tu l’ha creata Leonardo, o meglio l’ha progettata, infatti la prima automobile a tutti gli effetti è stata creata molto tempo dopo… inoltre l’“automobile” di da Vinci, a differenza di quelle odierne, era una specie di trabiccolo a molla, un oggetto teatrale utilizzato per stupire gli spettatori.

#2 La bicicletta
Proprio così, il progetto della bicicletta sarebbe stato creato proprio da Leonardo da Vinci: sembra essere identica a quella attuale, eccetto qualche particolare. Tuttavia oggi il disegno - attribuito poi ad un suo apprendista, che avrebbe copiato dal maestro - nella descrizione originale del foglio del Codice Atlantico (f.132v) è considerato un falso, con particolari aggiunti in matita di grafite, non conosciuta ai suoi tempi.

#1 Elicottero
Una delle più famose invenzioni del genio italiano, la vite aerea. All'epoca venne creata per dimostrare che l’aria fosse un fluido: per questo l'oggetto avrebbe potuto avvitarsi su se stesso fino a sollevarsi (in realtà, si tratta del funzionamento dell’odierna elica). La macchina avrebbe dovuto essere "spinta" da 4 uomini: in realtà però avrebbe avuto un peso eccessivo per alzarsi in aria in questo modo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in