Maturità 2015 da privatisti, le tre cose da sapere

C'è tempo fino al 12 dicembre per candidarsi

Redazione ANSA

Per candidarsi all'Esame di Stato 2015 c'è tempo fino al 12 dicembre, sia per i candidati interni che esterni. Per i privatisti è prevista inoltre l'indicazione, in via preferenziale, di tre sedi scolastiche prescelte per sostenere l'esame. Il Miur ha pubblicato la direttiva sulle iscrizioni alla prossima maturità 2015: la scadenza per presentare domanda di iscrizione alla maturità, generalmente, è fissata al 30 novembre. Quest'anno subirà un ritardo sui tempi ed è stata prorogata al 12 dicembre. Entro quella data, i candidati alla maturità 2015 dovranno presentare regolare domanda. In che modo? I candidati interni faranno richiesta formale al proprio dirigente scolastico mentrei candidati esterni, non frequentando alcuna scuola, dovranno rivolgersi ai Direttori Generali della Regione di residenza. 

PER I PRIVATISTI - I candidati esterni dovranno inoltre fornire nella domanda di iscrizione, completa di tutta la documentazione necessaria, una lista in ordine preferenziale di almeno tre istituzioni scolastiche in cui intendono sostenere l'esame e devono dichiarare nella domanda di ammissione anche le lingue straniere con cui si presentano all'esame.

ESAME PRELIMINARE PER GLI ESTERNI – Prima di accedere all'esame di maturità 2015, i candidati esterni dovranno sostenere un esame preliminare sulle materie dell'ultimo anno. Ecco chi dovrà prepararsi alla prova: i candidati esterni provvisti di idoneità o di promozione o ammissione alla frequenza all'ultima classe, ottenuta in precedenti esami di maturità, diabilitazione odi qualifica professionale quadriennale dello stesso corso di studio. Dovranno sostenere l'esame preliminare anche i "candidati esterni cheabbiano frequentato l'ultimo anno di corso nell'anno o negli anni scolastici precedenti e,ammessi all'esame di Stato, non abbiano conseguito il relativo diploma" così come icandidati esterni che abbiano superato nell'anno o negli anni precedenti l'esame preliminaree, ammessi all'esame di Stato, non lo abbiano superato. Al contrario, non dovranno sottoporsi all'esame preliminare coloro che, avendolo superato negli anni passati, non sono poi stati promossi alla maturità.

ESAME IN EMERGENZA - Esiste poi un'iscrizione all'esame di maturità 2015 in extremis, vale a dire in ultima istanza e riservata solo a casi di seria necessità. E' il 31 gennaio 2015 infatti il termine ultimo di presentazione ai Direttori Generali degli Uffici ScolasticiRegionali di eventuali domande cosiddette tardive, limitatamente a casi di gravi e documentati motivi.L' esame di queste istanze è rimesso alla valutazione esclusiva dei Direttori Generali. Esiste poi la possibilità di candidarsi all'esame di maturità 2015, entro il 20 marzo prossimo, per tutti quegli studenti che interrompono lafrequenza delle lezioni dopo il 31 gennaio 2015 e prima del 15 marzo 2015. Saranno ammessi, ovviamente, come candidati esterni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in