Julian Assange

Da 5 anni rifugiato in ambasciata Ecuador a Londra

La procura svedese ha archiviato le indagini sulle accuse di stupro nei confronti ma negli Stati Uniti è considerato ancora un pericolo per la sicurezza nazionale. Julian Assange, fondatore nel 2006 di Wikileaks, è rifugiato da cinque anni nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra. Il suo timore è sempre stato che, nel caso in cui si fosse consegnasse alla Svezia, Stoccolma avrebbe potuto in realtà estradarlo negli Usa.

Il giornalista e attivista australiano, 44 anni, è al centro di un'intricata vicenda internazionale dopo la sua decisione di pubblicare nel 2010 il 'Cablegate', 251.000 documenti riservati del Dipartimento di Stato che hanno fatto tremare l'amministrazione americana. Molte anche le tensioni innescate tra varie capitali dopo le rivelazioni su attività di spionaggio portate avanti da alcuni stati anche nei confronti di paesi amici.

Alla fine del 2010 il tribunale di Stoccolma ha emesso un mandato d'arresto europeo e internazionale nei confronti dell'hacker per stupro e molestie, dopo le accuse di due donne. Assange si dice innocente. Alcune degli addebiti comunque cadono per prescizione e resta in piedi solo quella per stupro. Un comitato dell'Onu ha riconosciuto le ragioni di Assange, ma Londra non demorde.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA