Regionali: polemica in E-R su "spot" web

Lega, Bonaccini non le disattiva. La replica, sconcertante

(ANSA) - BOLOGNA, 25 GEN - Nel giorno del silenzio elettorale scoppia una polemica in Emilia-Romagna sulle inserzioni a pagamento sul web. "Poiché Bonaccini, contravvenendo alle norme elettorali, non ha disattivato le inserzioni a pagamento alla mezzanotte di ieri, abbiamo deciso di procedere alla riattivazione delle nostre, in attesa di chiarimenti", comunica la Lega. Secca la replica di Andrea Rossi, coordinatore della campagna di Bonaccini: "Sconcerta la segnalazione della Lega di presunte violazioni del silenzio elettorale da parte altrui. Lega e Salvini non sono nelle condizioni di dare lezioni di moralità e legalità a nessuno, Certamente non a Stefano Bonaccini e alle liste che lo sostengono". Secondo Rossi, "basta guardare i profili di Salvini anche adesso: propaganda ininterrotta da questa mattina" e, dunque, "la cosiddetta 'bestia' non ha mai spento i motori e ha proseguito a diffondere falsità e fango a pieno regime".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie