Giustizia: Bonafede, entro febbraio riforma del rito civile

Il ministro della Giustizia: 'Sistema carceri con 60mila detenuti, è una priorità'

"Entro la prima metà di febbraio 2019 sarà depositato un disegno di legge delega avente ad oggetto la riforma del rito civile, che introdurrà meccanismi semplificatori per le cause riservate alla decisione del tribunale in composizione monocratica e collegiale, per il giudizio dinanzi al giudice di pace e per le impugnazioni". Lo ha detto il ministro della giustizia, Alfonso Bonafede, al Senato nella relazione sull'amministrazione della giustizia. 

"Quella delle carceri è una situazione drammatica e il sistema carcerario è certamente una delle priorità di questo Dicastero", ha sottolineato Bonafede: "I detenuti presenti negli istituti penitenziari al 21 gennaio 2019 - ha spiegato - sono 59.947, a fronte di una capienza regolamentare di 50.569, con indice di sopraffollamento del 127,10%. Oltre a ciò occorre rilevare che, nel 2018, vi sono stati 61 suicidi di detenuti (di cui 4 donne e, quanto alla nazionalità, 31 italiani e 30 stranieri). A questi numeri si aggiungono 4 suicidi di agenti di Polizia Penitenziaria. Quanto egli eventi critici gli stessi ammontano a 3.808, di cui 473 ferimenti, 3331 episodi di colluttazione, 2 tentati omicidi e 2 vere e proprie rivolte in carcere.", ha aggiunto Bonafede.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA