Papa: 'Un paese che litiga tutti i giorni non cresce, è malato'

A Pietrelcina dice: 'Per favore non spendete tempo, forze, a litigare fra voi'

"Un paese che litiga tutti i giorni non cresce, non si costruisce; spaventa la gente. È un paese malato e triste. Invece un paese dove si cerca la pace, dove tutti si vogliono bene - più o meno, ma si vogliono bene -, non ci si augura del male, questo paese, benché piccolo, cresce, cresce, cresce, si allarga e diventa forte".
    Così il Papa, parlando 'a braccio', ai fedeli a Pietrelcina.
    "Per favore non spendete tempo, forze, a litigare fra voi.
    Questo non fa nulla. Non ti fa crescere! Non ti fa camminare", ha proseguito. "Pensiamo a un bambino che piange, piange, piange e non vuole muoversi dalla sua culla e piange, piange. E quando la mamma lo mette sul pavimento perché incominci a gattonare, piange, piange... e torna nella culla. Vi domando: quel bambino sarà capace di camminare? No. perché è sempre nella culla! Se un paesino litiga, litiga, litiga, sarà capace di crescere? No.
    Perché tutto il tempo, tutte le forze vanno a litigare. Per favore: pace fra voi, comunione fra voi. E se a qualcuno di voi viene voglia di chiacchierare di un altro, mordetevi la lingua".

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA