Ncd finisce, nasce Alternativa Popolare

Alfano, noi alternativi a ruspa, a sinistra di indietro tutta

Il Nuovo Centrodestra si scioglie, nasce Alternativa Popolare. E' questa la decisione che arriva all'Assemblea Nazionale di Ncd organizzata a Roma. "Noi siamo alternativi ai lepenisti, alla sinistra dell'indietro tutto, a chi ha in mente solo la ruspa, a chi dice 'no, a chi non ha cura della Repubblica", annuncia il leader di Ncd e ministro degli Esteri Angelino Alfano "offrendo questa alternativa ai liberali e moderati".

Cuore giallo su fondo blu, in mezzo la scritta 'Alternativa Popolare'. E' questo il simbolo del nuovo movimento lanciato da Angelino Alfano come 'erede' di Ncd. Sotto il logo campeggia lo slogan: "Il coraggio di costruire. Insieme". Il simbolo è stato presentato all'assemblea nazionale di Ncd che ha decretato lo scioglimento del partito.

"Saremo il voto per l'Italia, noi siamo il movimento politico che in Italia difende l'Europa", ha detto Alfano all'assemblea nazionale che decreta la nascita di Alternativa Popolare. "Noi difenderemo l'Italia e gli italiani", visto che l'uscita dall'Ue sarebbe "un pessimo affare per l'Italia e gli italiani. Noi viviamo nell'emisfero di chi l'Europa la vuole cambiare".

"Noi vogliamo favorire l'incontro" con chi "ha gli stessi ideali pur trovandosi oggi in posizioni diverse. Vogliamo favorire l'incontro senza voler guidare la creatura finale. Il metodo che noi proponiamo è uniamoci e poi sia il popolo con delle primarie a scegliere il leader di un raggruppamento liberal-popolare. E' un metodo democratico. Proponiamo primarie non solo per il leader ma anche per i parlamentari", ha detto Alfano.

"Andiamo avanti da soli, saranno gli altri a cercarci perché non avranno i numeri per governare e noi diremo questo è il nostro programma oppure la maggioranza ve la cercate con i radicali". 

L'ex Iena Lucci celebra 'morte' Ncd con un carro funebre ed è polemica. Un carro funebre 'ottocentesco', con tanto di necrologio e becchino: l'ex Iena oggi co-conduttore del programma di Raidue 'Nemo', 'celebra' così lo scioglimento di Ncd e la sua trasformazione in Alternativa Popolare. Il carro, seguito da alcune donne 'addolorate' per la scomparsa di Ncd è giunto fino all'ingresso del centro Roma eventi per poi essere allontanato per motivi di sicurezza. E il necrologio, tutto all'insegna dell'ironia, recita: "Oggi 18 marzo 2017 è morto Ncd. Ne dà il triste annuncio il ministro Angelino Alfano. L'Italia intera disperatamente senza guida piange la dipartita per il pilastro della Democrazia e del buon governo".

"Come membro della commissione di Vigilanza Rai chiedo se corrisponda al concetto di servizio pubblico la pantomima goliardica messa in scena da Enrico Lucci di Nemo: un carro funebre guidato da un becchino e trainato da un cavallo con su la bara di Ncd. Chiedo se i soldi dei cittadini a questo servano: a noleggiare un cavallo un carro e un becchino. Questa sì mi sembrerebbe la morte del servizio pubblico": così il capogruppo alla Camera Maurizio Lupi annunciando un'interrogazione sulla presenza di un carro funebre coordinata dall'ex Iena Enrico Lucci, all'ingresso della sede della riunione di partito.

"Noi rispettiamo tutti - ha detto dal palco dell'assemblea nazionale Ncd il capogruppo alla Camera Maurizio Lupi tornando sul 'funerale' inscenato dall'ex Iena Enrico Lucci - ma quella che c'è stata non è stata la celebrazione di un funerale. Non è accettabile che un servizio pubblico rappresenti un evento come questo con un carro funebre. Io sono per l'ironia, per la comicità, ma quello che è avvenuto da parte del servizio pubblico oggi è una vergogna rispetto ad una proposta politica che ha una sua dignità".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA