Scala: successo per Fidelio, 12 minuti di applausi

Una sola parola: 'Magnifica'. Così il numero uno del fondo monetario internazionale Christine Lagarde

Ben 12 minuti di applausi, salve di fiori dal loggione, grida di 'bravo' hanno scaddito il successo per il Fidelio di Ludwig van Beethoven che, con la direzione del maestro Daniel Barenboim e la regia di Deborah Warner, ha inaugurato la stagione del Teatro alla Scala.

"Sono troppo emozionata, devo trattenere le lacrime...". Lo ha detto Leonore-Anja Kampe, in diretta streaming dal backstage della Scala. Rossa in viso e con un bicchiere in mano ha aggiunto: "e' la mia prima alla Scala e non poteva andare meglio".

''Sono rimasto entusiasta e piacevolmente sorpreso, il Fidelio a cui abbiamo assistito è un'opera di un'attualità straordinaria'': è il giudizio espresso dal presidente del Senato, Pietro Grasso, sull'opera che ha aperto la stagione lirica del Teatro alla Scala di Milano. ''Sono attuali i temi trattati - ha proseguito -, temi come quelli della legalità, della cultura, della donna e dell'amore coniugale''. ''Ci dispiace che ci siano stati questi scontri, ho fatto pervenire la mia solidarietà al carabiniere rimasto lievemente ferito'' ha aggiunto Grasso riferendosi alle tensioni per le proteste dei centri sociali a Milano. ''Purtroppo questi fatti hanno funestato una bella serata - ha concluso -, vorrei sottolineare che l'attenzione delle istituzioni sui problemi al centro delle proteste è alta''.

Una sola parola: ''Magnifica''. Cosi' il numero uno del fondo monetario internazionale Christine Lagarde ha commentato con l'ANSA il Fidelio andato in scena stasera alla Scala.

''L'allestimento è coraggioso ma ci sta perfettamente'': così il ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini ha commentato il Fidelio andato in scena questa sera alla Scala. Un'opera di successo? ''Il giudizio lo dà la Scala e ci sono stati - ha sottolineato - lunghi applausi''.

''Questo è il biglietto da visita giusto per la Lombardia e per l'Italia''. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, uscendo dal Teatro alla Scala di Milano, che ha espresso un giudizio positivo sul Fidelio diretto da Daniel Barenboim. ''Bisogna valorizzare istituzioni come questo teatro - ha concluso - che sono celebri in tutto il mondo''.

''Mi sta piacendo tantissimo questa rilettura in chiave moderna del Fidelio, è un'opera bellissima e Barenboim si conferma un direttore straordinario'': il ballerino Roberto Bolle ha espresso queste giudizio sul primo atto del Fidelio, che apre la stagione lirica al Teatro alla Scala di Milano. Pareri positivi e commenti entusiasti sono arrivati anche da altre personalità presenti al teatro. ''E' stato un primo atto di grande intensità - ha commentato l'architetto Mario Botta - la scenografia è stata protagonista''. Secondo il giornalista Alfonso Signorini il Fidelio ''è un'opera di profonda contemporaneità''. ''Tratta un tema di grande attualità - ha proseguito - mi sembra che i carcerati assomigliano al popolo ebreo del Nabucco''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA