Renzi in Angola, rafforzare cooperazione economica

Incontro presidente Dos Santos, interesse per fondo 5mld dollari

"Un paese ambizioso costruisce strategie di medio periodo. Tra dieci anni energia, agrofood, export sarà nel cuore dell'Italia#prima volta". Così Matteo Renzi spiega, da Luanda, ultima tappa del suo tour in Africa, gli obiettivi della missione in Mozambico, Congo e Angola.

Il premier è a Luanda, in Angola, con l'obiettivo di rafforzare il dialogo politico e la cooperazione economica, come già fatto nelle precedenti tappe del tour africano in Mozambico e Congo. Il premier incontrerà il presidente dell'Angola José Manuel Dos Santos e si confronterà insieme alla delegazione di imprenditori italiani, come gli ad di Eni e Finmeccanica, Claudio Descalzi e Mauro Moretti, con gli imprenditori angolani.

L'Angola è oggi il nostro terzo partner commerciale sub-sahariano. Nel 2013 il valore dell'interscambio è stato pari a 891 milioni di euro (con 348 milioni di nostre esportazioni). In Angola la presenza italiana è caratterizzata dall'Eni nel settore dell'energia, da Inalca-Cremonini per l'agroalimentare, da Grimaldi e Snav per i trasporti. Il settore minerario costituisce la principale area strategica per l'economia e con i proventi è stato istituito un fondo sovrano di 5 miliardi di dollari, del quale, nel pomeriggio, Renzi parlerà con i titolari del fondo stesso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA