Moro: Honda con due persone anche in "schizzo" testimone

Lo disegnò ing. Alessandro Marini. Documento stasera a Tgcom24

L'Honda con a bordo due persone che compare a via Fani al momento della strage che precede il sequestro Moro, compare anche nello schizzo fatto della "scena del crimine" da un testimone, l'ingegnere Alessandro Marini. Questo documento, sepolto negli archivi, sarà oggetto della puntata di di Top Secret in onda martedì 1 aprile alle 21.30 su Tgcom24.

Dopo le ultime rivelazioni sulla presenza di uomini dei servizi segreti in via Fani al momento del sequestro di Aldo Moro, Tgcom24 riporta alla luce un documento eccezionale, sepolto da anni negli archivi e dai più dimenticato.

L'ingegner Alessandro Marini, che si trovava casualmente la mattina del 16 marzo 1978 a Roma, nel rendere interrogatorio ai giudici la mattina del 26 settembre 1978, traccia uno schizzo del luogo del rapimento di Aldo Moro, dove disegna se stesso all'angolo fra via Stresa e via Mario Fani e la moto Honda con i due uomini che poi gli spareranno contro, colpendo il parabrezza del suo motorino.

Lo schizzo, agli atti dell'interrogatorio dell'allora giudice istruttore Imposimato, è allegato alla seconda deposizione dell' ingegnere, nella quale denuncia di essere oggetto di continua minacce telefoniche di morte, avendo reso la sua prima testimonianza.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA