Insabbiamento pedofilia, arcivescovo condannato in Australia

Philip Wilson accusato aver coperto abusi prete, rischia 2 anni

E' stato condannato e rischia una pena detentiva di due anni l'arcivescovo australiano Philip Wilson, 67 anni, accusato di aver coperto abusi sessuali su minori commessi da un altro sacerdote. Wilson, il più alto prelato cattolico al mondo condannato per questo reato, è stato giudicato colpevole dal tribunale di Newcastle, a nord di Sydney. L'arcivescovo si era sempre dichiarato non colpevole.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA