Abbott, sequestratore era squilibrato

Premier australiano parla dopo conclusione sanguinosa del blitz

(ANSA) - CANBERRA, 15 DIC - L'autore del sequestro di ostaggi a Sydney, conclusosi con la morte di tre persone incluso lo stesso aggressore e il ferimento di altre quattro, soffriva di problemi di "instabilità mentale". Lo ha affermato oggi il premier australiano, Tony Abbott in un incontro con la stampa convocato dopo la fine del blitz che ha chiuso la vicenda.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA