Boeing si scusa per vittime del 737 Max

Vicepresidente: 'Siamo molto dispiaciuti per la perdita di vite'

Boeing chiede scusa alle famiglie delle vittime degli incidenti aerei del 737 Max in Indonesia ed Etiopia. "Siamo molto dispiaciuti per la perdita di vite", ha detto il vicepresidente Randy Tinseth al Salone dell'aeronautica di Le Bourget, scusandosi anche "per l'interruzione" dei voli dopo che tutti i Boeing di quel tipo sono stati lasciati a terra in tutto il mondo finché non saranno risolti i problemi che hanno causato i due disastri: alla Lion Air lo scorso ottobre e all'Ethiopian Airlines a marzo, per un totale di 346 vittime. Tinseth ha inoltre sottolineato che la Boeing sta lavorando duramente per capire cosa sia andato storto, ma non ha precisato quando i 737 Max potranno tornare a volare. All'origine degli incidenti ci sarebbe un malfunzionamento del software anti-stallo dell'aereo sul quale i piloti non possono intervenire.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA